​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​  ​
​​
Cos’è il SUPERBONUS 110%
Con la conversione in legge del Decreto Rilancio, il Governo ha potenziato le agevolazioni per gli interventi di riqualificazione energetica (Ecobonus) e per la riduzione del rischio sismico (Sismabonus) degli edifici, portando la detrazione fiscale fino al 110% in 5 anni sulle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021

 
Per maggiori informazioni consulta la guida dell’Agenzia delle Entrate.

​​
Come beneficiare delle agevolazioni
​​ ​ ​​
DETRAZIONE FISCALE​​​​​

CESSIONE DEL CREDITO

​SCONTO IN FATTURA​
Puoi ottenere la detrazione fiscale del 110% nella tua dichiarazione dei redditi, ripartita in cinque quote annuali di pari importo. ​ Per anticipare il recupero del credito d’imposta, diversamente dilazionato in 5 anni, puoi cederlo a Creval o, in alternativa, può farlo l’impresa che ti ha concesso lo sconto in fattura. Puoi chiedere all’impresa che esegue i lavori uno sconto in fattura pari all’importo della prestazione. Il tuo credito d’imposta passerà in capo al fornitore.


Interventi detraibili ​al 110%
Possono usufruire delle agevolazioni i seguenti interventi (detti trainanti) su condomini o case private:

 
​​​​​​​​​​​​​​MASSIMALI DI ​SPESA PER INTE​RVENTO TRAINANTE
​​​​ ​Edificio
unifamiliare
Edificio con 2-8
​unità immobiliari
​Edificio con più di 8
unità immobiliari
​​ISOL​AMENTO TERMI​CO
​​Fino a 50.000€​Fino a 40.000€​ per unità immobiliareFino a 30.000€​ per unità immobiliare
SOSTITUZIONE IMPIANTO TERMICO
Fino a 30.000€​Fino a 20.000€​ per unità immobiliareFino a 15.000€​ per unità immobiliare
​INTERVENTI RIDUZIONE RISCHIO SISMICO
​​​​​Fino a 96​.000€​ per unità immobiliare ​​​​​​

 

 
Se pensi di eseguire almeno uno di questi interventi (detti trainanti), potrai beneficiare del Superbonus 110% anche per ulteriori lavori finalizzati alla riduzione del fabbisogno energetico (cosiddetti interventi trainati):

 
​​​​​​​​​​​​​​​INTERVENTI TRAINATI
per ciascun intervento trainante
ISOL​AMENTO TERMI​CO
  • ​​Serramenti e infissi​​
  • Sch​ermature Solari
  • Caldaie a biomassa
  • Collettori solari
  • Fotovoltaico

  • Caldaie a condensazione
  • Pompe di calore
  • Scaldacqua a pompa di calore
  • Generatori ibridi
  • Building automation
  • Microcogeneratori
  • ​Sistemi di accumulo
  • Colonnine di ricarica elettrica
SOSTITUZIONE IMPIANTO TERMICO
  • Serramenti e infissi
  • Schermature Solari
  • Pompe di calore
  • Fotovoltaico
  • Scaldacqua a pompa di calore

  • Collettori solari
  • Building automation
  • Sistemi di accumulo
  • Colonnine di ricarica elettrica
​  ​
​INTERVENTI RIDUZIONE RISCHIO SISMICO​
  • Fotovoltaico
  • Sistemi di accumulo
​​
 ​ ​ ​​  ​


Requisiti per la detrazione
 
In caso di isolamento termico o sostituzione di impianto termico, questi sono i requisiti necessari per ottenere la detrazione:
 
​​
PRESTAZIONE ENERGETICA​​

MATERIALI ​
​​
UPGRADE ENERGETICO
​​
A.P.E.​
​Gli interventi devono rispettare i requisiti minimi sulle prestazioni energetiche degli edifici.​ I materiali isolanti e gli impianti devono rispondere a specifici requisiti tecnici e ambientali.​ Gli interventi devono comportare un miglioramento di almeno due classi energetiche dell’immobile o il raggiungimento della classe energetica più alta​.​ È necessario il rilascio dell’A.P.E., pre e post intervento da parte di un tecnico abilitato nella forma di "dichiarazione asseverata".​

​​

In caso di riduzione del rischio sismico, gli interventi, per essere detraibili, devono determinare una riduzione del rischio di una classe, due o più​ classi, secondo quanto stabilito dal Decreto Ministeriale (28 febbraio 2017, n. 58).


Grazie all'accordo con Deloitte e Crif, Creval mette a disposizione dei propri Clienti un servizio di supporto nella raccolta e verifica dei documenti necessari a trasferire alla Banca il credito d'imposta maturato.​​​ Per maggiori informazioni e per i relativi costi, chiedi al tuo Gestore.



 

A chi è rivolto il Superbonus 110%
  • Persone fisiche (nel caso di interventi su singole unità immobiliari nel massimo di due per singolo proprietario)
  • Condomìni (nel caso di lavori sulle superfici comuni come la realizzazione del cappotto termico, l’installazione d’impianti fotovoltaici o la sostituzione della caldaia)
  • Istituti autonomi case popolari (IACP)
  • Cooperative edilizie di abitazione a proprietà indivisa
  • Enti del terzo settore iscritti nei pubblici registri (ONLUS, Organizzazioni di volontariato, APS)
  • Associazioni e società sportive dilettantistiche (per lavori sugli immobili adibiti a spogliatoi)

 

 

Scopri l'offerta SUPERBONUS 110% Creval per FAMIGLIECONDOMINI​ e IMPRESE

 


 
Pagina aggiornata al 22 dicembre 2020.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Per le condizioni relative ai servizi e prodotti pubblicizzati si rinvia al foglio informativo "Finanziamenti e cessione credito Superbonus" e alla documentazione informativa prescritta dalla normativa vigente, disponibile presso le dipendenze e sul sito internet www.creval.it nella sezione "Trasparenza". La concessione dei finanziamenti e l’acquisizione dei crediti fiscali è subordinata alla sussistenza dei necessari requisiti in capo al richiedente nonché all'approvazione della Banca.​

​​​​
​​