Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Homepage > Eventi ed iniziative > Terremoto Centro Italia: il Gruppo Credito Valtellinese destina 230.000 euro per la realizzazione di scuole e il restauro di chiese

EventiCommerciale

Sondrio, giovedì 14 dicembre 2017 -

Terremoto Centro Italia: il Gruppo Credito Valtellinese destina 230.000 euro per la realizzazione di scuole e il restauro di chiese

Terremoto Centro Italia: il Gruppo Credito Valtellinese destina i fondi raccolti: 230.000 euro per la realizzazione di scuole e il restauro di chiese

Grazie al contributo di clienti e soci sono stati raccolti sull’apposito conto corrente intestato a “FONDAZIONE GRUPPO CREDITO VALTELLINESE - PRO TERREMOTATI CENTRO ITALIA”, aperto all’indomani del terremoto che nel mese di agosto 2016 ha colpito il centro Italia, ben 230.000 euro.

Sono stati scelti, in collaborazione con i comuni e le Diocesi delle zone colpite, i seguenti progetti in corso, ai quali sono state destinate, in proporzione variabile, le somme raccolte:

• il restauro, proposto dal Vescovo di Ascoli Piceno, della Chiesa di San Vito, di origine benedettina, sita in frazione Propezzano, Comune di Montegallo (AP), lesionata nella facciata principale e all'interno per il quale è assegnato il contributo di 100.000 euro;

• la realizzazione di un edificio temporaneo ad uso scolastico che sorgerà in Via Lorenzo D'Alessandro nel Comune di San Severino Marche per la quale è assegnato il contributo di  60.000 euro;

• l'intervento di recupero, proposto dal Vescovo di Fano (PU) monsignor Armando Trasarti, del notissimo soffitto ligneo a cassettoni con al centro la Madonna della Misericordia della restaurata Chiesa del Gonfalone, capolavoro del XVII secolo, unico a Fano nel suo genere per il quale è assegnato il contributo di 25.000 euro;

• la ricostruzione del plesso scolastico del Comune di Matelica e le relative attività sociali, culturali e di insegnamento per le; quali è assegnato il contributo di 25.000 euro;

• la ricostruzione di una scuola ad Eggi, frazione di Spoleto (PG), curata dalla Fondazione Francesca Rava per la quale è assegnato il contributo di 15.000 euro;

• contributi minori sono stati assegnati alla Croce Verde di Valle Castellana (TE), paese  nei pressi di Amatrice, su proposta del Coro CAI di Sondrio (2.000 euro nell’ambito di un’iniziativa che ha visto il Coro stesso prendere parte all’evento “Coralità e Solidarietà” il 23 settembre presso la Sala Polifunzionale della Provincia di Teramo a Teramo, proposto dalla Presidenza generale del C.A.I., condiviso dal Consiglio direttivo del Centro Nazionale Coralità, a favore dei territori e popolazioni terremotate, con l'accoglienza dei Cori C.A.I. di Lanciano e L'Aquila) e 3.000 euro per il progetto "TendiAmo la mano" dell'Associazione AEOPC FAVL Viterbo, un'associazione di protezione civile nata nel 2011 che prevede l'acquisto di una tenda pneumatica e dieci brandine.

Ricordiamo anche che un contributo di 10.000 euro, stanziato direttamente dal Gruppo, è stato destinato a Hope Onlus, organizzazione non profit in prima linea per aiutare i bambini e le famiglie colpiti dal terremoto in Centro Italia, per l'immediato sostegno post trauma con professionisti specializzati, realizzato in collaborazione con l'Università Cattolica Sacro Cuore di Milano, nelle prime fasi dell’emergenza successiva alla calamità. 

----------------------------------------------------------------------------------------

Le erogazioni liberali in denaro a favore delle popolazioni colpite da eventi di calamità pubblica o da altri eventi straordinari effettuate per il tramite di fondazioni, associazioni, comitati ed enti che, istituiti con atto costitutivo o statuto redatto nella forma dell'atto pubblico o della scrittura privata autenticata o registrata, tra le proprie finalità prevedono interventi umanitari in favore di dette popolazioni, beneficiano delle seguenti agevolazioni fiscali :
- per i soggetti in regime di impresa l'importo è deducibile dal reddito di impresa ai sensi dell'art. 27 della legge 13 maggio 1999, n. 133;
- per le persone fisiche non in regime di impresa l’importo è detraibile ai sensi dell’art. 138, comma 14, della legge 23 dicembre 2000 n. 388.

La Fondazione Gruppo Credito Valtellinese è un ente dotato di personalità giuridica iscritta nel Registro delle Persone Giuridiche Nazionale presso la Prefettura di Sondrio al n. 1, il cui statuto, redatto nella forma di atto notarile (Notaio Massimiliano Tornambè repertorio n. 953 raccolta n. 530 Registrato il 9 ottobre 2015), prevede all'articolo 2, tra gli altri scopi perseguiti, anche la promozione di interventi umanitari in favore di popolazioni colpite da calamità pubbliche o altri eventi straordinari, in Italia e all'estero: le erogazioni liberali raccolte in occasione delle presente campagna soddisfano pertanto i requisiti sopra richiamati per consentirne la deducibilità o la detraibilità ai fini fiscali.
 
Ai fini della detrazione occorre conservare la ricevuta del bonifico, da cui deve risultare la causale dell’erogazione liberale a favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016.
.