Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Homepage > Eventi ed iniziative > Accolta dei quindici

EventiCommerciale

Galleria Carifano, Fano (PU), sabato 14 ottobre 2017 - domenica 29 ottobre 2017

Accolta dei quindici

Rassegna Arti Visive 2017

Sede: Galleria Carifano, Palazzo Corbelli Fano, via Arco d'Augusto 47

Durata mostra: dal 14 al 29 ottobre 2017

La mostra è prorogata al 5 novembre 2017

Inaugurazione: Sabato 14 ottobre, ore 18,00 Galleria Carifano, Palazzo Corbelli

Presenta:

Arianna Piermattei

Intervengono:

Stefano Marchegiani, Ass. alla Cultura e Turismo del Comune di Fano,

Francesco Giacobbi, Vice Presidente della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese

 

Orari e ingressi: tutti i giorni tranne i lunedì, dalle 17,30 alle 19,30 – INGRESSO LIBERO

Visite guidate (anche fuori orario su prenotazione): tel. 333.9512294

Segreteria e informazioni:

tel. 333.9512294

 

Ufficio stampa:
tel. 333.9298149

 

La rassegna è organizzata dall'Accolta dei quindici di Fano col patrocinio e la collaborazione del Comune di Fano Assessorato alla Cultura e

della Carifano Rete Commerciale del Credito Valtellinese.


Dalla presentazione al catalogo 2017

L'Accolta melagrana

A cercare il lemma "accolta" sul dizionario si trova il significato di adunanza, gruppo. Conferma quindi dell'intenzione originaria in quel 1946 che, nella primavera della rinascita dalla tragedia del conflitto mondiale, mostrava la voglia del riscatto delle facoltà umane nell'arte attraverso l'unione di intenti. Oggi, a settantuno anni di distanza, l'altra stagione di equinozio saluta la 70ma esposizione. Primavera e autunno, non intese però in questa sede come metafore di acerbità o decadenza, bensì come stagioni di preparazione al vigore e alla saggezza. Nel logo di questa edizione campeggia brillante e succosa una melagrana, frutto legato alla ricchezza per la somiglianza con il rubino, e che dentro all' involto offerto dalla buccia coriacea porta semi raggruppati dalle membrane. Varietà e unità, singolarità e unione. Queste le caratteristiche che appaiono chiare a chi si avvicini

alla Accolta. Nei dizionari, però, continuando la lettura, si trova anche un secondo significato, quello antico, per il quale viene citato l'uso che ne fa Boccaccio nel Filostrato: " (...) e poi che lieta e graziosa accolta fatta s'ebber fra lor quanto convenne (...). In questo senso, la parola "accolta" assume il significato di accoglienza, anch'esso tratto distintivo delle intenzioni di questa rassegna artistica. Ed è su questa seconda accezione che la presente edizione si muove, quello dell'accoglienza delle voci e delle istanze innovatrici anche di chi, come Antonio Rasile, all'Accolta non espose mai. Un tributo che l'Accolta dei Quindici reca all'artista nel venticinquesimo anno dalla sua morte, a ribadire il proprio carattere di rassegna aperta al dialogo costruttivo e alle tendenze molteplici del fare artistico, in un continuum non solo cronologico (un merito che è innegabile), ma anche di evoluzione nella permeabilità agli stimoli. Venticinque anni fa, a me, studentessa al primo anno di università veniva posta la domanda su quali relazioni ci fossero tra l'arte della provincia e quella internazionale. Ad una risposta acerba e banale, ossia di un riflesso che partisse dai grandi centri per arrivare alle piccole città, lo studio della storia dell'Accolta dei Quindici offrì l'opportunità di comprendere ben altro, venendo a conoscenza di un'originalità di linguaggio e un'autonomia di ricerca dei piccoli centri indipendente dalla dimensione topografica. L'Accolta dei Quindici conferma anche quest'anno qualità e tenacia organizzativa che ne fanno un caso unico cui rendere la giusta rilevanza.

Arianna Piermattei

 

Espongono

Antonio Rasile nella retrospettiva omaggio e nella collettiva contemporanea:

Giovanni Bellantuono/Alfio Bi/Doro Catalani/Lorenzo Di Cecco/Luciana Ceci/ Paolo Del Signore/Sauro Di Sante/Daniele Gaggiano/John Betti/Giulio Marcucci/Giuseppe Marino/Max Prat/Giorgio Mencarelli/Salvatore Monaco/Michele Omiccioli/Dante PierMattei/Alceo Pucci/Alessandro Tonti/