Ignora comandi barra multifunzione
Torna a contenuto principale
Homepage > Eventi ed iniziative > LA POLTRONA MODERNA

EventiCommerciale

Galleria Gruppo Credito Valtellinese \ Refettorio delle Stelline, giovedì 12 aprile 2018 - sabato 9 giugno 2018

LA POLTRONA MODERNA

Otto Wagner e gli architetti della Secessione Viennese per J. & J. Kohn e Thonet

Sede: Galleria Gruppo Credito Valtellinese – Corso Magenta, 59 - Milano

Durata mostra: 12 aprile – 9 giugno 2018

Inaugurazione: mercoledì 11 aprile h. 18.30 Galleria Gruppo Credito Valtellinese 

Orari e ingressi: Galleria Gruppo Credito Valtellinese.

dal lunedì al venerdì h. 13.00 - 19.00; sabato h. 10.00 - 14.00. Chiuso la domenica e 2 giugno.

INGRESSO LIBERO
 

Informazioni al pubblico: Giovanni Renzi – giovren@tin.it – mobile +39 348 2616248; Manuela Lombardi Borgia – mlombardiborgia@gmail.com – mobile +39 335 7275396; Legno Curvato - Via Washington 3 - 20146 Milano Italy - tel. +39 02 48195411

 

Mostra prodotta e organizzata da Legno Curvato e Fondazione Gruppo Credito Valtellinese con il supporto del Museo Gebrüder Thonet Vienna


A cavallo della Design Week, Milano parla il linguaggio del legno curvato che ha dato origine al mobile moderno. Dal 12 al 28 aprile, nella Galleria Gruppo Credito Valtellinese \ Refettorio delle Stelline, 25 poltrone e altrettanti oggetti d’epoca in faggio curvato a vapore, provenienti dalle migliori collezioni europee e dal Museo Thonet di Friedberg in Austria, rendono omaggio a Otto Wagner, a 100 anni esatti dalla sua scomparsa.

«Teniamo molto a questo evento a cui stiamo lavorando da sei mesi – sottolinea Giovanni Renzi, uno dei massimi esperti di stile Thonet al mondo, co- curatore della mostra – e siamo felicissimi di vederlo finalmente realizzato nel contesto internazionale più importante per il design, il Salone del Mobile di Milano».

Perché di design si tratta, in particolare delle poltroncine, o “pozzetti”, come vengono chiamate nel mercato antiquario. Oggetti che danno origine al mobile moderno, disegnati tra il 1898 e il 1910 dai maggiori architetti/designer della Secessione quali Gustav Siegel, Josef Hoffmann, Joseph Maria Olbrich, Koloman Moser e Marcel Kammerer. Arredi prodotti dai due leader del mobile in faggio curvato a vapore del tempo, la Gebrüder Thonet e la Jacob & Josef Kohn di Vienna.

Al centro del racconto c’è la poltrona che nel 1905 Otto Wagner disegna per il progetto della Postsparkasse, icona di stile e ancora oggi uno degli oggetti più conosciuti e desiderati dello stile Thonet.

Interpretare questa poltrona in chiave contemporanea è l’obiettivo del contest Otto Wagner Today organizzato con gli studenti di 3 istituti professionali di design – Istituto I.P.S.I.A. Renzo Frau di Sarnano, Istituto I.I.S. G. Meroni di Lissone, Istituto I.S.I.S. Arturo Malignani di Udine. I loro progetti saranno esposti in galleria, per tutta la durata della Mostra.

Alla conferenza stampa dell’11 aprile presenzierà l’Arch Paolo Portoghesi, cultore della linea curva, con la moglie Giovanna Massobrio, autori di “Casa Thonet”, il primo libro dedicato alla storia del legno curvato. Sempre l’Arch. Portoghesi il 12 aprile dalle 10.00 alle 13.00 sarà relatore nel progetto formativo “Interni ed esterni nella Vienna moderna della Secessione”, insieme all’ Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio (A.I.A.P.P.)

Architetto e urbanista austriaco, pioniere, visionario, precursore del modernismo, Otto Wagner (Vienna, 13 luglio 1841 – Vienna, 11 aprile 1918) è protagonista assoluto della storia dello Jugendstil e dell’estetica del legno curvato. Il suo progetto della sede della Postsparkasse, oggi sede delle Poste austriache, realizzato tra il 1904 e il 1906, è uno degli esempi più interessanti di architettura funzionale in stile Secessione, in grado di rivoluzionare il modo di pensare la Banca - e i suoi servizi - mettendo non solo i clienti, ma anche gli operatori di cassa e i funzionari d’agenzia, al centro del progetto.

Il contesto storico in cui nasce il design vede proprio l’uomo al centro, con i suoi desideri, le sue esigenze. Nel suo ufficio/studio la poltrona da scrivania diventa oggetto di arredo, non solo strumento necessario per lavorare. È lo status symbol dell’uomo moderno. Lo spazio si trasforma e introduce a nuovi stili di vita.

Come sosteneva Otto Wagner, quando arte e funzionalità trovano la perfetta sintesi, si può dire di avere raggiunto l’obiettivo e il legno curvato a vapore ne è esempio e ancora oggi ispirazione.

La mostra è organizzata da Legno Curvato, il progetto editoriale di design dedicato allo stile Thonet, il linguaggio del faggio curvato a vapore. Le visite si possono prenotare durante la mostra e offrono la possibilità di provare le sedute. Nello shop all’ingresso sarà possibile acquistare oggetti in legno curvato, inclusi quelli esposti (al termine della manifestazione su prenotazione) con esclusione dei prestiti dal Museo e dalla Collezioni private.

---------------------------------------------------------------------------------
Disclaimer gallery

Le immagini presenti vengono fornite allo scopo di illustrare alla stampa i contenuti delle mostre; sono dunque destinate a critici e giornalisti per le segnalazioni degli eventi sulle testate, e non possono essere utilizzate per altri usi.

  • Image 1
  • Image 1
  • Image 1
  • Image 1
  • Image 1